1. Filetto di manzo alle erbe: la ricetta del secondo piatto succulento ed elegante
    Filetto di manzo alle erbe: la ricetta del secondo piatto succulento ed elegante Il filetto di manzo alle erbe è un secondo piatto elegante e succulento, ideale per una cena in famiglia, un evento importante o un pranzo domenicale. Si tratta di una ricetta per cui non occorrono molti ingredienti – carne di alta qualità, erbe aromatiche, spezie, burro, farina – ma che richiede un po' di pazienza: il risultato, però, sarà davvero delizioso. Nella nostra preparazione il filetto, uno dei tagli più pregiati del manzo, viene condito con olio extravergine d'oliva e massaggiato con il mix di erbe e spezie: poi viene cotto in forno, per circa un'ora. Nel frattempo, viene realizzato un semplice roux a cui poi aggiungeremo il fondo di cottura del filetto, in modo da creare una salsina gustosissima con cui condire la carne. Qualche accortezza prima di cominciare: asciugate bene la carne, prima di condirla, così da permetterle di assorbire olio e spezie. Quando informate la carne, mettetela prima nella parte più alta a una temperatura elevata, poi abbassate e trasferitela nella parte più bassa (ma non a contatto): in alternativa, potete rosolare il filetto in padella, prima di metterlo in forno. In questo ultimo caso, tenetelo in forno per 40-50 minuti. Come fare a testare la cottura del filetto? Il metodo migliore è quello di avere un termometro da carne: il filetto è cotto quando la temperatura al suo interno raggiunge i 50-60 °C. Se non avete un termometro, trascorso il tempo indicato, praticate un taglietto nella parte centrale e osservate il colore della carne. Naturalmente, potete variare il condimento come preferite: aggiungendo altre spezie, evitando l'aglio, aggiungendo della salsa di soia al posto del sale e così via. Servite il vostro filetto di manzo alle erbe con la verdura che preferite, nel nostro caso degli asparagi grigliati, oppure con delle patate a forno. Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche quella del filetto al pepe rosa, quella dell'entrecôte al rosmarino o quella della classica tagliata di manzo: tutte ricette semplici ma d'effetto, ideali per chi ama la carne.
  2. Salmone all'arancia: la ricetta del secondo piatto semplice e profumato
    Salmone all'arancia: la ricetta del secondo piatto semplice e profumato Il salmone all'arancia è un secondo piatto semplice ma raffinato: una ricetta ideale per quando avete ospiti a cena ma poco tempo per cucinare. In pochi minuti, infatti, porterete in tavola un piatto profumato e stuzzicante: basteranno pochi e semplici ingredienti per realizzarlo. Nella nostra ricetta, il salmone viene cotto brevemente in padella e poi sfumato prima con il succo di arancia, poi con un mix di miele e salsa di soia, in modo da realizzare una golosa glassatura: il risultato sarà un piatto davvero invitante, da accompagnare con un buon bicchiere di vino bianco. Per preparare il piatto potete acquistare un trancio di salmone fresco, oppure surgelato: la cosa importante sarà, in questo secondo caso, scongelarlo correttamente. Se utilizzate il salmone fresco, assicuratevi che sia stato prima abbattuto e spinato: potete pulirlo da voi, oppure farvelo pulire in pescheria. Potete utilizzare sia il filetto di salmone, sia i fiori di salmone, cioè il filetto già tagliato a tranci. Per quanto riguarda invece il condimento, usate delle arance succose ma non troppo mature; se non amate il miele e la salsa di soia, potete anche procedere senza glassatura finale: sarà comunque squisito. Se preferite, potete usare l'olio extravergine d'oliva al posto del burro. Naturalmente, potete sostituire l'arancia con altri agrumi, secondo i vostri gusti: andranno bene anche mandarini, limoni, pompelmi. Se vi piace questo pesce ricco di benefici, potete gustarlo anche in versione tartare, magari con la variante che prevede anche l'avocado, oppure provare la ricetta del salmone in padella con pomodorini e olive. Ecco come realizzare il salmone all'arancia alla perfezione.